Alcune fasi della lavorazione del legno

“Ogni procedura richiede tutta la nostra massima attenzione.“


Caratteristiche del legno lamellare

“Tutte le caratteristiche del legno lamellare e le varie fasi di lavorazione.“
Leggerezza

Leggerezza

Tra le qualità inconfutabili del lamellare vi è l’estrema legerezza, infatti il suo peso specifico è di 500 Kg/mc, contro i 2500 Kg/mc del cemento armato, ma con un rapporto resistenza/massa notevolmente più vantaggioso. Oltre alla capacità di sostenere grandi carichi e di rispondere adeguatamente ad ogni sollecitazione dinamica per via della sua estrema elasticità, il legno lamellare consente di ridurre gli oneri di fondazione o sottofondazione, e di ottimizzare i costi di trasporto, assemblaggio e montaggio del materiale.
Bassa Conducibilità

Bassa Conducibilità

Il lamellare consente delle prestazioni notevolmente superiori al legno tradizionale, ma si distingue soprattutto per il suo bassissimo grado di conducibilità termica ed elettrica, che lo rendono un materiale altamente isolante, eliminando così i frequenti disagi causati dai fenomeni di condensa, dalle correnti di dispersione e dai ponti termici, grazie all’assenza di cariche elettrostatiche.

Standardizzazione

Standardizzazione

La messa in opera di strutture realizzate in lamellare ha raggiunto un livello di ottimizzazione tale che, a parte alcuni basilari accortezze, consente di svolgere le operazioni di montaggio in cantiere con estrema velocità e semplicità, in quanto tutte le principali operazioni di preparazione degli elementi in legno lamellare vengono in genere effettuate nello stabilimento di produzione.
Ciò consente di standardizzare nel modo più semplice ed economico le tecniche di bullonatura, giuntura, vitatura e chiodatura per il fissaggio della struttura.

Reazione al fuoco

Reazione al fuoco

Il legno è un materiale che se sottoposto all’azione di una sorgente di calore di sufficiente durata ed intensità, brucia, ma l’avanzamento del fuoco all’interno degli elementi strutturali è reso molto lento dalla formazione sulla superficie di uno strato carbonizzato che ne ritarda l’azione. Ciò permette, quindi, da un lato di affermare che il legno, ed il legno lamellare in particolare, hanno un buon comportamento nei confronti del fuoco, da un altro lato di calcolare con precisione la resistenza al fuoco di ogni elemento (norma UNI 9504). Ne risulta quindi, che se la struttura è correttamente dimensionata, si hanno livelli di rischio, nei confronti del fuoco, minori di una analoga in acciaio.

Versatilità

Versatilità

Oltre a realizzare strutture in base alle specifiche indicazioni della committenza, la Domolignea è in grado di proporre la diretta progettazione delle opere richieste. In entrambi i casi viene ritenuto prioritario, per l’ottenimento dei migliori risultati, l’utilizzo del legno lamellare, in virtù delle sue inconfutabili caratteristiche fisico-meccaniche che lo rendono un materiale estremamente versatile. In particolare, l’esperienza maturata dalla Domolignea suggerisce l’utilizzo dell’essenze di larice ed abete, che tra tutte risultano essere le due varietà di lamellare che più si prestano congenialmente alle attuali tecniche progettuali e costruttive.

Produzione

“Le varie fasi di lavorazione e preparazione materiali.“
Tutte le fasi di produzione vengono realizzate all’interno del proprio stabilimento e realizzate in conformità degli più elevati standard di qualità. Le tavole vengono accuratamente selezionate, eliminando quelle che presentano difetti marcati e bonificando i difetti più lievi e circoscritti. La selezione assicura dunque un prodotto qualitativamente migliore, dalle prestazioni più elevate, e riduce il margine di imprevedibilità di comportamento, tipico del materiale organico. Le tavole vengono poi essiccate artificialmente, in appositi forni, per portarle ad un tasso di umidità. Il valore è scelto in base alle condizioni di esercizio previste per il manufatto finito, in modo da raggiungere quelle condizioni di equilibrio fra materiale ed ambiente tali da non comportare alterazioni dimensionali. Dopo l’essiccazione, e dopo un periodo di stabilizzazione, inizia la lavorazione per la formazione delle lamelle. Tale lavorazione ha luogo su una vera e propria linea automatica. Si inizia con il controllo dell’umidità di ogni tavola; tale controllo si effettua con strumenti di precisione elevata, grazie anche al limitato spessore delle tavole, rispetto ai legni segati di uso corrente nell’edilizia.

Lavorazione
Lavorazione


Fasi di Montaggio

L’alta qualità dei prodotti domoLignea è assicurata dalle materie prime importate direttamente dai paesi di produzione e scrupolosamente selezionate. La procedura dell’essiccazione è effettuata con cura all’interno dell’azienda. Tutti i prodotti impiegati sono testati in modo continuativo. L’obiettivo principale è raggiungere la piena soddisfazione del Cliente, finalizzata al rispetto delle specifiche concordate. Per far questo è stata migliorata la sensibilità, lo spirito collaborativo e l’attenzione di tutto il personale verso gli aspetti della Qualità. Si è creata una organizzazione con precisi standard e metodologie per le attività da svolgere. DomoLignea opera nel massimo rispetto delle leggi di tutela dell’ambiente e di sicurezza neli luoghi di lavoro.

Materiali utilizzati

Fibra di legno

Fibra di legno

Finestra da tetto

Finestra da tetto

Interno gesso fibra

Interno gesso fibra

Legno

Legno

Sughero

Sughero

Tegole e gronde

Tegole e gronde